MEGANAI | AMNESIA SCANNER - As
MEGANAI

AMNESIA SCANNER – As

by NICOLA ALTIERI

“…onde e mulinelli e tornadi di suono per tutte le strade e sul fiume di tutte le lingue – Polvere delle parole vagava in strade di musica frantumata di clackson e di martelli pneumatici – La Parola frantumata batté si contorse esplose in fumo.”

 

“-Noi monitoriamo molte frequenze. Ascoltiamo sempre. Si udì una voce, fuori dalla babele di lingue, ci ha parlato, ha suonato per noi un potente dub.”
William Gibson

 

Ci sono momenti in cui nel tenere costantemente accesi i ricettori si arriva a percepire un indistinto rumore di fondo, come se la sintonizzazione perenne generasse assuefazione alla vibrazione, finendo per inibire la percezione. Il suono si protrae ma si infrange in una bolla di abitudine e conservazione, un magma indistinto di onde che si rigenerano in impercettibili pieghe di un cambiamento sufficiente solo ad una stanca sopravvivenza.

 

 

Poi arriva uno stridio, qualcosa si spezza, silenzi laceranti seguiti da un’esplosione cieca. La distruzione del precostituito, detriti spazzati via che si ricompongono in un suono nuovo. Il disordine come atto propulsivo di un’angoscia che serpeggia tra ritmi che battono incessanti fino a sudare, guidati da una frenesia che scorre nel letto di un fiume di febbre. La frantumazione del grado 0. La rinascita nel e per il Caos.

 

 

As degli Amnesia Scanner è il tentativo da parte del duo di stanza a Berlino di sistematizzare in forma di canonico Ep i suoni lacerati e laceranti protagonisti dei loro precedenti esperimenti multimediali, qui smembrati e ricomposti in una ironica forma canzone insieme a del materiale nuovo, andando a formare 6 brani da circa 3 minuti l’uno. Se sulla carta poteva sembrare un azzardo, un modo di mettere ordine nel disordine, all’atto pratico la carta viene strappata e polverizzata. Questi suoni inseriti nel formato tradizionale finiscono infatti per acquisire una forza distruttiva ancora maggiore, andando ad impattare nel cuore stesso del suono classicamente inteso. Un’accelerazione che sulla distanza corta è persino più bruciante, lasciando intorno a se solo cenere.

 

Gli Amnesia Scanner oggi sono gli artefici di un suono nuovo di abbacinante bellezza e vitalità.

 

 

LO STREAMING DEL DISCO:

 

 

Details

29 marzo 2016
CATEGORIA

Leave a Comment