MEGANAI | Il concerto di D’ANGELO
MEGANAI

Il concerto di D’ANGELO

by NICOLA ALTIERI

10995635_10153445842608407_2163259184393228433_n (1)

Io la mattina mi sveglio e faccio partire un disco, vado a lavoro e faccio partire un disco, lavoro e faccio partire vari dischi, torno a casa e faccio partire un disco, insomma se posso dalle mie parti c’è sempre un disco che parte. Di che tipo di disco sia mi importa assai poco, le categorie sono uno stato della mente, non della mia. C’è un suono però che quando parte mi entra nelle ossa e nel sangue prima ancora che nel cervello, qualcosa con cui mi allineo, entro in sintonia. Non l’ho scelto, non l’ho cercato, è successo, avevo 16 anni e c’ho sbattuto contro, ma era tardi, io ero arrivato tardi, quel suono era stato e non era più, non in quelle forme, non con quella intensità. Ho sempre creduto, e in fondo credo ancora, che la stagione della musica afroamericana tra gli anni 60 e 80 sia qualcosa di unico e irripetibile e che mai più si potrà assaporare qualcosa di simile. Ieri sera però c’è stato un momento, all’interno di un concerto straordinario, in cui ho avuto un brivido, un singolo istante in cui mi sono commosso, in cui ho provato una sensazione bellissima, mai provata prima, che credo sia riassumibile semplicemente con : “I’ve got soul…”

 

Details

7 luglio 2015
CATEGORIA