MEGANAI | Iñárritu e Tarkovsky, il 4/3 e la modernità, il Cinema per tutti e Sakamoto per sempre.
MEGANAI

Iñárritu e Tarkovsky, il 4/3 e la modernità, il Cinema per tutti e Sakamoto per sempre.

by NICOLA ALTIERI

La cultura libera, il sapere per tutti, la bellezza impressa negli occhi di chiunque la voglia. Da quando c’è l’internet ovunque e chiunque è nell’internet sembrerebbe tutto a portata di tutti, finalmente e per sempre. Sempre più spesso invece c’è il poco a rotazione, un ciclo continuo servito in pacchetti che non vengono aperti, pronti per passare dal ciclo al riciclo.

 

 

Il video qui allegato, pronto per esser dato in pasto ai saccenti del “ve l’avevo detto io!”, “nessuno si inventa più niente!”, oltre che rimarcare l’ovvio, accende la luce sulla vastità ed assolutezza di questo formato perso nel tempo e ritirato spocchiosamente fuori di recente, più per vezzo nostalgico e vanagloria intellettuale che reale senso e valore. Un 4/3 che si  espande oltre la percezione senza bisogno che qualcuno lo allarghi e capace di contenere in se tutto lo spazio possibile, tutto lo spazio necessario, con buona pace di larghezza e lunghezza di campo, confronti tra modernità e contemporaneità che spariscono sullo sfondo di un vacuo presente.

 

Quelli che parlano di cinema si dividono in 2 categorie: chi tira in ballo Tarkovsky senza averlo mai visto e chi non l’ha mai visto.
Poi ci sono quelli che vedono i film e che in genere parlano poco perché le giornate sono corte, la vita è una e i film sono tanti, troppi ma mai abbastanza. Quelli che i film li fanno, li studiano, li vivono o ci scrivono aggiungendo sempre uno spunto in più, sempre un tassello ulteriore, provando a dare un senso, restituendo un valore. Son rimasti forse in pochi ma ci sono.

 

Eppure basterebbe così poco, perché Tarkovsky è per tutti, senza spesa, a disposizione dell’internet dalle tante chiacchiere che coprono il sapere libero.

 

Di seguito alcuni film di Tarkovsky visionabili gratuitamente online e con sottotitoli attivabili.
Per visionarli bisogna cliccare su “Guarda Su Youtube”. 

 

IVAN’S CHILDHOOD

 

ANDREI RUBLEV

 

SOLARIS

 

STALKER

 

Details

5 febbraio 2016
CATEGORIA

Leave a Comment