MEGANAI | MARNERO ed HATE & MERDA
MEGANAI

MARNERO ed HATE & MERDA

by NICOLA ALTIERI

Ci sono dischi che non suonano. Vivono. Non sono fatti di musica e suoni ma di sudore e dolore. Un dolore costante, incessante, un compagno forzato da guardare dritto negli occhi, giorno per giorno, al punto da farlo essere la vita stessa.

 

Ci sono dischi che nel loro incedere implacabile tirano fuori una visione del vivere che è vivida nella sua assoluta oscurità. Forte perché sanguinante, Incrollabile perché inconsolabile.

 

Ci sono dischi che ti si insinuano sotto pelle, ti agguantano e trascinano in un oblio che non è altro che la rappresentazione del tuo sentire più profondo, il perfetto contorno del disagio dello stare in contatto costante con lo schifo tutto intorno.

 

Ci sono dischi che tra rumori e parole ti leggono dentro, ti ingoiano, ti masticano voracemente e ti risputano fuori, vomitandoti addosso bile, disperazione, risentimento, disincanto e passione, tonnellate di passione. Tutta la vita possibile in stralci di discorsi impazziti e istantanee di pensieri sepolti.

 

Ci sono dischi che non conta come suonano ma perché e quanto.

 

Poche settimane fa è uscito La Malora, il nuovo disco dei MARNERO, seguito di quell’assoluto e lancinante capolavoro che è Il Sopravvissuto. Nei prossimi giorni uscirà La Capitale Del Male, il nuovo disco degli HATE & MERDA.

 

Due dischi così.

 

Details

18 gennaio 2016
CATEGORIA